Nessun prodotto nel carrello.

Le Tenute

La storia della famiglia Corsini si intreccia con quella di due prestigiose tenute: l’elegante Villa Le Corti e Tenuta Marsiliana che, nel 1759, venne riconosciuta dal Granduca di Toscana al Principe Corsini.

Le Tenute

La storia della famiglia Corsini si intreccia con quella di due prestigiose tenute: l’elegante Villa Le Corti e Tenuta Marsiliana che, nel 1759, venne riconosciuta dal Granduca di Toscana al Principe Corsini.

Villa Le Corti

Storia della Fattoria Le Corti

La storia della fattoria Le Corti risale ufficialmente al 1363, anno in cui la famiglia Corsini acquistò “tre poderi con vigneti e ulivi, un frantoio e una casa da signori” a San Casciano Val di Pesa. La scelta fu determinata dalla sua posizione strategica in prossimità di Firenze, dalla qualità dei terreni altamente vocati all’agricoltura e, in particolare, dalla presenza di un frantoio per la produzione di olio.

Agli inizi del ‘600 Bartolomeo Corsini (1545-1613), cui si deve la solidità patrimoniale della famiglia insieme al fratello Filippo (1538-1601), affidò al pittore e architetto Santi di Tito (1536-1603) il progetto per la costruzione di Villa Le Corti e le sue cantine, il primo grande edificio voluto dalla famiglia per sottolineare il proprio status sociale e politico.

Nei primi anni del XVII secolo la Villa fu rinnovata dalle fondamenta; in questo periodo vengono costruiti i nuovi locali adibiti alla fattoria e, in particolare, le immense cantine che si snodano su tre livelli sotto la villa e il prato circostante: un vero e proprio monumento di storia enologica.

Villa Le Corti oggi: produzione di vino ed olio Principe Corsini

Dal 1992 l’azienda è condotta da Duccio Corsini, figlio di Filippo IX Principe di Sismano che, l’anno seguente, conduce la prima vendemmia sotto il nuovo marchio Principe Corsini.

Oggi la fattoria si estende per 230 ettari di cui quasi 50 destinati alla coltivazione del vigneto e altri 63 ettari riservati agli ulivi. I restanti terreni sono stati volutamente lasciati boschivi in un’ottica di rispetto dell’equilibrio del territorio e di biodiversità.

La scelta biologica per i vini Principe Corsini

L’obiettivo principale di Villa Le Corti è quello di produrre Chianti Classico di alta qualità, un prodotto distintivo che sia in grado di esprimere con precisione il territorio di provenienza rispettando al contempo l’ambiente, la stagionalità, i ritmi della natura e, soprattutto, l’unicità dei vitigni. Per questo motivo, dal 2015, la fattoria ha scelto di condurre tutti i vigneti seguendo i dettami della coltivazione biologica.

Tenuta Marsiliana

I Corsini in Maremma: Tenuta Marsiliana

La storia della famiglia Corsini si intreccia a quella della Marsiliana nel 1759, quando il Principe Corsini ottenne a “livello” dal Granduca di Toscana la Tenuta con il suo borgo fortificato.

Da subito, i Corsini lavorarono per la modernizzazione e la bonifica della zona, allora caratterizzata da inospitali acquitrini e paludi miste a boschi e campi coltivati.

Storia della Tenuta Marsiliana

La più importante opera di razionalizzazione si deve però a Tommaso Corsini (1835-1919), VII Principe di Sismano e senatore del neonato Regno d ’Italia. A cavallo tra il XIX e XX secolo, trasformò Marsiliana in una delle aziende agricole più innovative dell’epoca dove, insieme ad una diffusa meccanizzazione, impiegò quasi esclusivamente manodopera dipendente, in contrasto con l’imperante tradizione mezzadrile toscana.

Nel dopoguerra l’esproprio dell’Ente Maremma, mise in crisi il modello economico di Marsiliana basato sulla meccanizzazione e la manodopera altamente qualificata, le cui superfici coltivabili passarono da oltre 3.000 ettari agli attuali 200 ettari di seminativi, lasciando invariate le superfici boschive di 2.680 ettari.
Furono anni difficili, in cui l’attività agricola venne marginalizzata a favore di quella boschiva e faunistica.

La Marsiliana oggi: produzione vitivinicola Principe Corsini

Nel 1996 Duccio Corsini viene coinvolto, insieme alla sorella Sabina, nella gestione della Tenuta. L’obiettivo è da subito chiaro: restituire a Tenuta Marsiliana la sua vocazione agricola e nel contempo, valorizzare gli storici immobili all’interno di un contesto paesaggistico di rara bellezza.

Dopo un’ ampia sperimentazione ampelografica per capire quali vitigni potessero esprimere al meglio le unicità del luogo, vengono piantati 20 ettari di vigneto, con la scelta che è ricaduta su vitigni non autoctoni ma ormai da anni tradizionali per la Costa Toscana: Cabernet Sauvignon, Merlot e Petit Verdot.

Contatta Principe Corsini

L’azienda vitivinicola Principe Corsini produce vino ed olio a regime biologico e vegan nelle tenute di Villa Le Corti e La Marsiliana.

Contattaci per maggiori informazioni!

Contattaci